it Italian en English
 

Contattaci ora

Valore non valido
Valore non valido
Valore non valido
Valore non valido
Valore non valido
Valore non valido
Valore non valido
Valore non valido

Inviando il seguente modulo, esprimo il consenso al trattamento dei miei dati personali. LEGGI L' INFORMATIVA

Valore non valido
Valore non valido

spessore_riscaldamento_pavimentoLo spessore, impegnato negli impianti di riscaldamento a pavimento "standard", si può schematizzare così:

  • Spazio per passare tubazioni idrauliche ed elettriche, circa 5-8 cm. Prima di posare l'isolante per il riscaldamento a pavimento, gli impianti devono essere livellati con un "pre-massetto", meglio se con materiale isolante sciolto (sughero, perliti, argilla espansa, ect). Se non c'è spazio a sufficienza, si può optare per un "canale" che passa lungo le pareti, allo stesso livello dell'impianto radiante. 
  • Isolante + tubazioni = dai 3 ai 5,5 cm. Tale valore dipende da quanto isolamento viene posato sotto il tubo; questo spessore è dato dalle dispersioni che ci sono dal pavimento verso il basso (locale aperto, cantina chiusa, terrapieno, locale riscaldato)
  • Massetto, che può impegnare dai 3 cm, con i sistemi tipo autolivellanti ad asciugatura rapida, fino a 4,5 cm per le soluzioni tradizionali. Nei sistemi a secco, il pavimento si può posizionare sull'impianto, a secco. 
  • Finitura, mediamente da 0,8 a 3 cm (piastrelle, parquet, cotto). 

riscaldamento_pavimento_parquetUno studio, commissionato dalla Eu-Ray, dimostra che il risparmio energetico che si può ottenere da un sistema di riscaldamento a pavimento, va da un 8% fino ad un 30%.

E’ ormai risaputo che quest’ultimo tipo di impianti è molto più efficiente ma solo ora ne abbiamo la conferma.

Lo studio pubblicato, è stato condotto dalle università di Copenhagen (DK) e di Padova.

Questo ha messo a confronto tre diversi edifici (una casa singola, un complesso di uffici ed una fabbrica) situati in tre differenti aree (Venezia, Bruxelles e Stoccolma), comparando l’energia e le emissioni di Co2 a seconda dell’uso di radiatori o riscaldamento a pavimento.

I risultati dimostrano chiaramente che l'impianto a pavimento permette di risparmiare dall’8 al 30%. Maggiori dettagli sono disponibili sul sito www.eu-ray.com.

La posa dei giunti negli impianti a pavimentoI giunti di dilatazione svolgono la funzione di assorbire le dilatazioni termiche o da ritiro del massetto.

La loro realizzazione è indispensabile per i pavimenti di ambienti che superano i 40 mq di superficie o gli 8 m di lunghezza.

Questi si ottengono praticando un taglio dello strato di supporto fino all'isolante e riempendolo con materiale plastico (es. schiuma poliuretanica).

Per evitare fenomeni localizzati di fessurazione si consiglia la realizzazione di giunti di contrazione in corrispondenza di stipiti e soglie di porte interne: in questo caso il taglio va praticato ad una profondità non superiore ad un terzo dello spessore del massetto prestando attenzione alla collocazione dei tubi scaldanti.

Massetto del pavimento radiante

Composizione e posa del massetto di copertura 

{snippet:description}Il massetto deve essere sufficientemente rigido per sopportare senza deformarsi i carichi statici e dinamici cui è sottoposto: a tale scopo oltre ad una buona compattezza esso deve avere il giusto spessore.{/snippet:description}

Nell'edilizia residenziale, per gli impianti di riscaldamento a pavimento con tubi annegati nello strato di supporto lo spessore nominale minimo sopra i tubi è di 45 mm: per spessori minori attenersi alle normative di riferimento.

Nella preparazione dell'impasto servirsi dell'apposito additivo fluidificante per ridurre il contenuto di acqua e come effetto finale il quantitativo di aria nello strato: la conducibilità termica del massetto risulta migliorata. 

Condizioni per installare un  impianto a pavimentoL'installazione dell'impianto radiante per riscaldamento a pavimento può iniziare quando l'involucro edilizio è stato completato e corredato di porte e finestre in modo da evitare infiltrazioni d'aria.

Prima di procedere accertarsi che siano verificate le seguenti condizioni:

  • intonaco interno ultimato in tutti gli ambienti e ben rifinito fino alla soletta grezza;
  • altezza strutturale verificata per la realizzazione del pavimento scaldante;
  • collegamenti di impianti elettrici ed idraulici ultimati, con tubi e condotti incassati in un sottofondo alleggerito e livellato su cui procedere alla posa dei pannelli isolanti;
  • presenza di nicchie nelle pareti per i collettori, fori nelle pareti e nelle solette per il passaggio dei tubi di collegamento in accordo con gli schemi di progetto.

Rossato Group S.r.l
Sede operativa: Via del Murillo, km 3.500  -  04013 Sermoneta  LT  -  Italy
Sede legale: via Migliara 49, n° 9  -  04016 Sabaudia LT  -  Italy
Cap. Soc. € 119.900,00 i.v.  -  n. R.E.A. LT-107494  -  P.IVA-C.F. IT01745300598

Orari
Dal lunedì al venerdì
Mattino 8:30 - 12:30
Pomeriggio 13:30 - 17:30