it Italian en English
 

Contattaci ora

Valore non valido
Valore non valido
Valore non valido
Valore non valido
Valore non valido
Valore non valido
Valore non valido
Valore non valido

Inviando il seguente modulo, esprimo il consenso al trattamento dei miei dati personali. LEGGI L' INFORMATIVA

Valore non valido
Valore non valido

tariffa-contatore-elettrico-> Scopri la nuova tariffa elettrica D1 per pompe di calore

Quando si installa una pompa di calore in un'abitazione, il contatore deve essere aumentato di potenza quasi sempre.

Di solito il contratto standard (3 kW, in tariffa D2) non è sufficiente per sostenere la richiesta di potenza di una pompa di calore. 

Il passaggio ad un contratto di potenza superiore fa crescere sensibilmente i costi medi per kW, soprattutto per l'aumento dei costi fissi.

Ma il problema maggiore in termini di maggiorazione del costo per kilowatt, dopo l'installazione di una pompa di calore, diventa l'aumento progressivo del prezzo dell'energia elettrica all'aumentare dei consumi.

Questa proporzionalità tra aumento dei consumi dei costi, è comprensibile nella tabella seguente:

  Tariffa D2
(fino a 3,3 kW)
Tariffa D3
(oltre 3,3 kW)
Quota fissa (€ anno) 20,22988 49,1087
Costo potenza (€ anno /kW) 5,64740 15,8789
Prezzo energia (€/kW)  
Fino a 1800 kWh/anno 0,12045 0,18323
1800 - 2640 kWh/anno 0,20013 0,20413
2640-4440 kWh/anno 0,25740 0,24582
Oltre 4440 kWh/anno 0,30898 0,29026

Tariffe elettriche "domestiche" AAEG Gennaio-Marzo 2010 - IVA compresa.

Quindi in situazioni normali, considerando i consumi medi annuali di una pompa di calore per il riscaldamento invernale, ma anche per il condizionamento estivo, saranno applicate quasi sempre tariffe elettriche molto sfavorevoli.

Un soluzione per avere costi più bassi, è l'installazione del secondo contatore, denominato "per altri usi"; questo comporta che il prezzo dell'energia sarà sempre la stesso, senza scaglioni di consumo; inoltre si potrà continuare ad usare la tariffa D2 per il contatore per i consumi standard dell'abitazione, con costi dell'energia molto convenienti.

Altrimenti scopri la nuova tariffa D1 per pompe di calore, con contatore unico.

La seguente tabella riporta i costi delle tariffe elettriche (detta BTA) per il secondo contatore:

  Tariffa BTA2
(fino 3,3 kW)
Tariffa BTA3-4-5
(oltre 3,3 kW)
Quota fissa (€ anno) 142,12022
Costo potenza (€ anno /kW) 29,74312 33,14234
Prezzo energia (€/kW) 0,15679

Tariffe elettriche "usi diversi" AAEG Gennaio-Marzo 2010 - IVA compresa.
Note: iil costo per l'allacciamento del secondo contatore per altri usi è di circa euro 500.

Secondo i dati riportati, viene fatta una simulazione su un'abitazione standard nella quale si considera un consumo per i vari usi domestici (illuminazione, elettrodomestici, ecc.) di 2640 kWh anno:

Dati per simulazione con contatore unico
Consumo totale annuo kWh 3.500 4.000 4.500 6.500 7.500 10.000 12.000
Consumo totale annuo usi abitazione kWh 2.640 2.640 2.640 2.640 2.640 2.640 2.640
Consumo totale annuo pompa di calore kWh 860 1.360 1.860 3.860 4.860 7.360 9.360
Tariffa D2 D3 D3 D3 D3 D3 D3
Potenza impegnata kW 3 4,5 6 6 6 12 12

 

Dati per simulazione con doppio contatore
Consumo totale annuo kWh 3.500 4.000 4.500 6.500 7.500 10.000 12.000
Consumo totale annuo usi abitazione kWh 2.640 2.640 2.640 2.640 2.640 2.640 2.640
Consumo totale annuo pompa di calore kWh 860 1.360 1.860 3.860 4.860 7.360 9.360
Tariffa 1° contatore usi abitazione D2 D2 D2 D2 D2 D2 D2
Potenza impegnata 1° contatore kW 3 3 3 3 3 3 3
Tariffa 2° contatore per pompa di calore BTA2 BTA2 BTA2 BTA3 BTA3 BTA4 BTA5
Potenza impegnata 2° contatore kW 3 3 3 4,5 6 10 12

 

In base ai dati presi in considerazione per le simulazioni, i costi di gestione saranno i seguenti:

Stima spesa annua totale €
Consumi totali
kWh anno
Unico
contatore
Doppio
contatore
Risparmio
3500 € 643 € 788 -18%
4000 € 956 € 875 9%
4500 € 1106 € 962 15%
6500 € 1686 € 1336 26%
7500 € 1976 € 1542 28%
10000 € 2797 € 2100 33%
12000 € 3425 € 2497 37%

 

Stima spesa annua pompa di calore €
Consumi totali
kWh anno
Unico
contatore
Doppio
contatore
Risparmio
860 € 259 € 366 -29%
1360 € 455 € 445 2%
1860 € 604 € 523 15%
3860 € 1185 € 869 32%
4860 € 1475 € 1103 34%
7360 € 2296 € 1628 41%
9360 € 2924 € 2007 46%

 Calcola il consumo della pompa di calore rispetto ad una caldaia.

Conclusioni: l'attivazione del secondo contatore per una pompa di calore risulta conveniente nella maggior parte delle applicazioni dove si usa questa macchina come generatore principale per la climatizzazione invernale; l'utilizzo anche per il condizionamento estivo e/o per la produzione dell'acqua calda sanitaria aumenta ulteriormente il vantaggio economico.

Infine tariffe migliorative applicate da gestori che operano nel libero mercato, ed un utilizzo oculato di una tariffa bioraria, possono aumentare il risparmio nei costi di gestione anche di un 10-15% (vedi documento allegato).

"Informazioni, dati e documenti tratti dal "Vedemecum tariffe elettriche Co.Aer 2010"

Se vuoi fare degli approfondimenti sui sistemi di riscaldamento con pompa di calore, puoi trovare preziose informazioni ai seguenti links:

Rossato Group S.r.l
Sede operativa: Via del Murillo, km 3.500  -  04013 Sermoneta  LT  -  Italy
Sede legale: via Migliara 49, n° 9  -  04016 Sabaudia LT  -  Italy
Cap. Soc. € 119.900,00 i.v.  -  n. R.E.A. LT-107494  -  P.IVA-C.F. IT01745300598

Orari
Dal lunedì al venerdì
Mattino 8:30 - 12:30
Pomeriggio 13:30 - 17:30